Simone Molè e il suo #NoStress! L’unione di ingredienti super locali.

Torna DIAGEO RESERVE WORLD CLASS, la competizione di bartending internazionale più celebre del settore, giunta ormai alla 11esima edizione e World Class che si conferma la più ambita e prestigiosa competizione di cocktail a livello mondiale. 

Dalla sua prima edizione nel 2009, più di 300.00 bartender da tutto il mondo hanno partecipato con le loro ricette. Sono stati già selezionati 50 bartender, suddivisi in team capitanati dai migliori esponenti della mixology italiana (Patrick Pistolesi, Tommy Colonna, Matteo di Ienno, Edoardo Nono e Giovanni Bologna).

Il ruolo di questi coach è accompagnare i candidati durante tutto il percorso della competizione offrendo suggerimenti, consigli, trasmettendo il proprio know-how e le varie tecniche per prepararsi alla gara. Il tema di questa fase è Sostenibilità e Apicoltura, assieme allo studio dei cocktail classici. Ai barman selezionati sono stati forniti diversi corsi. 

Hanno partecipato a un Webinar guidato da due giovani apicoltori italiani, i quali hanno presentato a 360° il lavoro dell’apicoltore, la vita delle api e la loro importanza nell’ecosistema del Pianeta. Inoltre i concorrenti hanno studiato le più importanti ricette di cocktail classici e moderni assieme ai migliori professionisti. 

Tre grandissimi esperti di fama internazionale, Ago Perrone, Antonio Parlapiano e Alex Frezza hanno guidato tre webinar in diretta Facebook sulla pagina di Worldclass Italia, trattando le ricette e la storia dei miti della miscelazione. 

Ho voluto scrivere questo articolo perché vi voglio far conoscere due concorrenti in gara che sono due amici e colleghi Siciliani Simone Mole’ e Giuseppe Assenza del Team Bologna. Oggi vi presento Simone , che quest’anno, per la seconda volta consecutiva, fà parte del gruppo “World Class Italian Bartender of the year”.

Ciao Simone come nasce il progetto #NOSTRESS ?

Il mio progetto #NOSTRESS nasce dalla consapevolezza che possiamo rendere il mondo un luogo migliore. Si focalizza su una problematica che affligge tutti gli esseri viventi: lo stress. Letteralmente tradotto come “sforzo”, è una delle maggiori cause di morte per le api.

Le cause che lo provocano sono il surriscaldamento globale e prodotti che alterano i cicli naturali. Siamo noi quindi il fattore scatenante del loro stress. Un paradosso a dire il vero poiché loro donano a noi prodotti di importanza vitale che ci aiutano a combatterlo. No Stress è dunque un drink, una community e una giornata.

Il drink mira ad essere il protagonista di un momento rilassante per i miei ospiti ed essere un messaggio con effetto immediato. Semplice, low alcol, con ingredienti super locali che tendono a far rilassare il corpo e la mente. Pensato anche dal punto di vista cromo-terapico con il giallo, colore della creatività e del miele Millefiori di Dalma Cultrera, e il viola, colore rilassante e della lavanda degli Aromi di Russino, ecco i due ingredienti locali principali.

L’aver scelto determinate tecniche e ingredienti di accostamento è dipeso dalla mia voglia di poter dare ai miei ospiti una sensazione completamente rilassante. Sono felice, perché ho reso un drink ciò che dovrebbe essere, ovvero una scusa per stare assieme. La filosofia con cui è stato creato è la stessa del progetto. Volevo aiutare la mia città e sono soddisfatto di aver coinvolto tanti professionisti e tutti i cittadini che volessero farne parte. Grazie all’unione di più enti è stato possibile combattere lo stress delle api, ma non solo!

#NOSTRESS:
Letteralmente tradotto come “sforzo”, lo stress è una delle maggiori cause di morte per le api. Il motivo? 
Surriscaldamento globale e prodotti che alterano i cicli naturali. Siamo noi quindi il fattore scatenante del loro stress e anche del nostro.

Visto e considerato che donano a noi, essere umani, prodotti di estrema importanza che aiutano a combattere il nostro stress, oltre al contributo che danno al pianeta con l'impollinazione.Stiamo sforzando tutto,il nostro fisico, il nostro ambiente, i nostri luoghi di lavoro.

#NOSTRESS vuole quindi essere un drink, ma anche una community e una giornata dove più professionisti sono disposti a combattere tutti i tipi di stress, collegati tra loro. 
Ancora una volta, abbiamo la possibilità di poter cambiare le cose. Prendiamo in considerazione l’idea che con un piccolo gesto il mondo potrebbe essere un luogo migliore. 
Salute! S.M

Ora non resta che godersi il suo cocktail e KeepMixing per SIMONE augura un futuro pieno di soddisfazioni, di iniziative che possano farti onore andando in porto così come le desideri tu nella tua vita.. #Beepositive

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni su questo progetto #NOSTRESS leggi l’intervista fatta a Simone su Radiortm.it CLICCA QUI.

Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un LIKE qua sotto e condividi con i tuoi amici !

Please follow and like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *